Dove vai… se la patente non ce l’hai?

Conoscete tutti i rischi legati alla guida senza patente? Secondo la normativa in vigore sono previste sanzioni amministrative particolarmente severe per chi è sorpreso al volante con la patente revocata o non rinnovata e per chi guida senza averla mai conseguita. Scopriamo insieme tutti i dettagli!

Guida senza patente: tutte le sanzioni
Cosa accade se si guida senza patente? L’articolo 116, del Codice della Strada, penalizza sia chi guida con la patente revocata, chi ha il tesserino rosa non rinnovato o chi non ha mai superato l’esame per la patente. La sanzione pecuniaria prevista può variare da 5 a 30 mila euro e potrebbe comportare il fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi. Pene ancora più gravose per i recidivi, trovati almeno due volte alla guida senza documento patente o con lo stesso irregolare, entro un massimo di due anni dalla prima sanzione; questi ultimi potrebbero rischiare il carcere.

Guida senza patente: dal penale all’amministrativo!

Il decreto sulle penalizzazioni, in vigore dallo scorso 6 febbraio 2016, ha depenalizzato alcuni reati, fra i quali la guida senza il tesserino rosa, trasgressione rientrata tra gli illeciti di carattere amministrativo. Il comma XV dell’art. 116 C.d.S. dispone in particolare che: “chiunque conduce veicoli senza aver conseguito la corrispondente patente di guida è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 5.000 euro a 30.000 euro”. La stessa è applicata anche ai conducenti colti alla guida di veicoli in assenza di titolo abilitativo, perché revocato o non rinnovato per mancanza dei requisiti fisici e psichici. Pena doppia invece per i “recidivi della guida senza patente”, puniti con una sanzione penale.

La dura legge della strada!

Infrangere le regole del Codice della Strada mette in pericolo l’incolumità del trasgressore al volante e quella degli altri utenti della strada, per questo motivo sono previste gravose sanzioni per chi non rispetta le disposizioni normative in vigore. Sebbene il reato di guida senza patente sia stato depenalizzato lo scorso anno, la sanzione pecuniaria è notevolmente aumentata rispetto a quanto prevedeva la precedente legge: attualmente la stessa varia da un minimo di 5.000 ad un massimo di 30.000 euro; contro la vecchia sanzione che partiva da un minimo di 2 mila euro ad un massimo di 9 mila.

Guida senza patente: sanzioni principali e accessorie

Secondo l’articolo 116 del Codice della Strada, le principali sanzioni per le trasgressioni alla guida riguardano:
  • la guida senza patente, o senza patente corrispondente, con patente revocata o non rinnovata per mancanza di requisiti psico-fisici (sanzione principale da 2.257 a 9.032 euro e arresto fino a 1 anno in caso di reiterazione nel biennio - sanzione accessoria prevista: fermo del veicolo per 3 mesi);
  • la guida di veicoli di categoria A2 con patente A1; di veicoli di categoria A con patente A1 o A2; di veicoli di categoria B, C, D, con patente B1, C1, D1(sanzione principale da 1000 a 4000 euro -sanzione accessoria prevista: sospensione patente da 4 a 8 mesi);
  • la guida senza certificato di abilitazione o con lo stesso scaduto (sanzione principale da 168 a 674 euro - sanzione accessoria prevista: fermo del veicolo per 60 gg).

Quali pene per un incidente stradale con la patente scaduta?

Secondo le clausole più comuni delle polizze auto, la compagnia assicurativa non è tenuta a coprire i danni in caso il conducente stia guidando senza titolo di guida o con la patente scaduta.
Chi provoca un sinistro stradale con la patente non a norma, rischierà di accollarsi multe salate, gravi sanzioni penali e spese gravose per i danni causati, non coperti da polizza.

Se guidi, porta sempre con te la patente!

Secondo l’articolo 180 del Codice della strada per circolare con veicoli a motore il conducente deve avere con sé i seguenti documenti:
  1. la carta di circolazione, il certificato d’idoneità tecnica alla stessa o il certificato di circolazione, secondo il tipo di veicolo condotto;
  2. la patente di guida valida per la corrispondente categoria del veicolo, nonché lo specifico attestato sui requisiti fisici e psichici, qualora ricorrano le ipotesi di cui all'articolo 115, comma 2;
  3. l'autorizzazione per l'esercitazione alla guida per la corrispondente categoria del veicolo in luogo della patente di guida di cui alla lettera b), nonché un documento personale di riconoscimento;
  4. il certificato di assicurazione obbligatoria.

Cosa rischiate se guidate, ma avete scordato a casa la patente?

Se si è possessori di patente valida, ma per vari motivi si guida senza averla appresso, la trasgressione è punita con una multa che va da 41 a 168 euro; per i ciclomotori da 25 a 99 euro.
E’ obbligatorio inoltre presentarsi al comando di polizia competente con la patente, entro il termine stabilito sul verbale (solitamente 24 ore). Chiunque senza giustificato motivo non ottempererà all'invito dell'autorità di presentarsi con i relativi documenti rischierà un’altra multa che va da 419 a 1.682 euro.

Prima di guidare, affronta l’esame patente!

Il passaggio dal penale all’amministrativo per la guida senza patente è stato molto travagliato. Come riportato, chi è sorpreso per la prima volta alla guida senza patente o con la stessa non in regola non subisce ratifiche penali, ma paga una pesante sanzione. Per i recidivi invece “il carcere è dietro l’angolo” e con esso il sequestro del veicolo. Se sognate di poter guidare non vi resta dunque che prendere la patente, affrontando a testa alta l’esame di dei quiz e quello di guida pratica.


Provate dunque l’ebbrezza della guida, ma solo dopo aver conseguito l’esame della Patente!

Marilena Locorotondo

Graphic Designer e Web Content Editor. Esperta di comunicazione e blogger per passione. Ama viaggiare, leggere e visitare musei d'arte.
Segue con interesse ed entusiasmo il settore automotive e tutte le ultime novità dal mondo delle autoscuole e della patente.

Quiz e manuale patente sul tuo cellulare gratis