Gomme invernali in estate: si può fare?

gomme invernali in estate: si può fare?

Seconda la direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 2013, durante l’anno sono previsti due cambi gomme obbligatori: il passaggio dalle gomme estive a quelle invernali per il periodo che va dal 15 aprile al 15 novembre, e il passaggio dalle gomme invernali a quelle estive per il periodo che va dal 15 novembre al 15 aprile. La direttiva prevede comunque la deroga di un mese dalla data del passaggio, per permettere a tutti gli automobilisti di avere il tempo di effettuare il cambio gomme.

Tuttavia, ci sono eccezioni previste dalla legge per continuare a utilizzare comunque gomme invernali in estate? In questo articolo andremo a vedere quali sono le peculiarità di questi tipi di gomme e cosa dice la legge in merito.

Gomme estive e gomme invernali

Gli pneumatici estivi e quelli invernali possiedono delle caratteristiche tali per cui si adattano meglio a certi tipi di strade e climi.

Si possono riconoscere questi due tipi di pneumatici attraverso alcune differenze nella loro struttura e composizione. Per esempio, le scanalature delle gomme sono dispose in modo diverso a seconda che si tratta di una gomma estiva oppure invernale, così come è diversa la loro superficie d’appoggio sul battistrada. Inoltre, le gomme invernali hanno delle lamelle nei loro tasselli, che fanno sì che la gomma riesca ad avere una tenuta più stabile su terreni difficili, come neve e ghiaccio.

In questo senso, avere per esempio delle gomme termiche in estate non solo potrebbe non garantire una prestazione ottimale durante la guida, ma anche avere dei rischi non da poco per la sicurezza dei viaggiatori.

Gomme invernali in estate: rischi

Continuare a utilizzare pneumatici invernali in estate, come detto, può avere una serie di ripercussioni, a livello legale così come a livello di sicurezza.

Intanto, non rispettare il cambio gomme come descritto nella direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti comporta al guidatore una multa che può andare dai 41 ai 168 euro se viaggia all’interno di un centro abitato, o da 84 a 355 euro se si trova su strade extraurbane e autostrade.

Oltre al rischio di una multa, gomme del genere in periodi caldi rischiano di usurarsi molto più velocemente rispetto alle gomme estive o alle All Seasons, per via della particolare mescola di cui sono composte. Questo porterebbe a dover cambiare nuovamente gomme prima del previsto.

Inoltre, sempre a causa di come sono realizzati gli pneumatici invernali, in estate la loro resistenza al rotolamento è maggiore. Di conseguenza, la gomma si deforma molto di più, con la necessità di fare rifornimenti più spesso.

Infine, cosa ancor più importante, la sicurezza di guida verrebbe messa in serio pericolo. Le gomme invernali, su una strada asciutta per via delle alte temperature, non garantirebbero una prestazione di guida sicura, soprattutto quando vengono richieste manovre di emergenza.

Tuttavia, la direttiva del ministero consente di poter comunque utilizzare gli pneumatici invernali in estate se questi rispettano il codice di velocità come indicato sul libretto.

 

Copyright © 2022 - Guida e Vai S.r.l. - P.IVA 12018560966

0