Soccorso stradale: una tutela importante per i neopatentati

Blog
Telepass Soccorso Stradale Neopatentati.

Un neopatentato ha una responsabilità doppia alla guida. Perché quando si è agli inizi in una pratica delicata come quella del portare un’autovettura l’inesperienza può davvero giocare scherzi poco simpatici. Questo non significa doversi limitare, usando la vettura il meno possibile, anzi, solo essere consapevoli della condizione di vulnerabilità in cui ci si può venire a trovare per viverla al meglio.

Avere una vettura a norma nel caso di un neopatentato vuol dire che per il primo anno di guida l’auto deve avere determinate caratteristiche di potenza in ottemperanza alle regole previste dal codice stradale. Inoltre è importante conoscere le sanzioni in cui si va incontro in caso di superamento dei limiti specifici di velocità o di alcool nel sangue. Queste sono alcune delle situazioni per le quali è bene essere informati prima di mettersi al volante.

Per i viaggi in autostrada un valore aggiunto è quello dato dal soccorso stradale Telepass che permette, in contesti di imprevisto, di far fronte non solo al recupero dell’autovettura ma di poter usufruire di tutta una serie di servizi ulteriori che per qualsiasi automobilista, con patente fresca ancora di più, rappresentano una vera e propria fonte di serenità nel momento in cui ci si trova ad affrontare qualcosa a cui non si è preparati.

Quali sono i limiti alla guida per un neopatentato

Cominciamo da chiarire chi è il neopatentato: si tratta di quella persona che ha conseguito la patente di guida da meno di tre anni; solitamente questa condizione coincide con una giovane età, anche se non è detto.

I limiti previsti dalla legge per tale tipo di categoria sono diversi. Partiamo da quello della potenza massima, essendo importante per la scelta della vettura. Si tratta di un vincolo che riguarda i cavalli e la potenza del veicolo: non tutte le automobili possono essere guidate nel corso del primo anno o almeno non quelle con un numero di cavalli piuttosto elevato.

Il codice della strada disciplina che la potenza non debba superare i 95 cavalli e il rapporto kw/tara debba essere uguale o inferiore a 55. La non ottemperanza a tali regole comporta sanzioni che vanno dai 161 ai 647 euro.

Per quanto riguarda i limiti di velocità mentre risultano gli stessi nella percorrenza di strade extraurbane secondarie e centri cittadini la stessa cosa non si può dire per strade extraurbane principali e autostrade. Nel caso dell’autostrada il limite è quello di 110 km/h (contro i normali 130 km/h) mentre per le strade extraurbane risulta di 90 km/h (anziché 110). Tali limiti valgono per i tre anni successivi al conseguimento della patente.

Fortemente severe le sanzioni in caso di tasso alcolemico superiore alla norma con misure che vedono oltre al pagamento di somme in denaro che possono arrivare (in casi estremi) ai 6.000 euro, la sospensione della patente e perfino l’arresto.

Per quanto riguarda il decurtamento dei punti dalla patente il neopatentato deve prestare particolare attenzione essendo esposto a una doppia sanzione rispetto agli altri automobilisti. Questo vale sia per il superamento dei limiti di velocità sia nel caso il tasso di alcool nel sangue risulti superiore a quanto prescritto dalla legge, come per tutte le altre violazioni del codice stradale, tra cui ad esempio il mancato rispetto della distanza di sicurezza (meno 6 punti) o il cambio di corsia irregolare (meno 4 punti).

Assistenza stradale: perché è importante

L’assistenza stradale è importante perché permette di partire sicuri sapendo di avere un valido supporto in caso di imprevisto su strada. Si tratta dell’intervento di un mezzo di soccorso in caso di avaria o incidente con il recupero della vettura che viene portata nel centro di manutenzione più vicino. I costi, per il semplice caricamento del mezzo, possono essere di non poco conto e superare, talvolta, anche i 150 euro: ecco perché a fronte di un importo modesto la stipula di una garanzia di soccorso stradale può convenire e non poco.

Il veicolo, a seconda delle condizioni in cui si trova, può essere caricato secondo sistemi diversi: recupero semplice, traino con barra o caricato, traino con funi o cavi. I casi in cui può essere necessario il ricorso all’assistenza stradale sono molteplici, non necessariamente il classico incidente. Ad esempio ci si può trovare in panne per un guasto improvviso, oppure con una gomma forata o la batteria scarica, tutte situazioni che non possono essere previste.

Quando ci si trova coinvolti in prima persona, ancora di più se non è mai capitato, avere una tutela come quella dell’assistenza stradale pronta a intervenire rappresenta davvero un elemento non da poco.

Cosa offre in più il soccorso stradale

L’assistenza stradale Telepass consente di avere a disposizione, oltre all’invio di un mezzo di soccorso sul posto, tutta una serie di garanzie. In particolare è sempre incluso:

  • Mezzo di soccorso per le piccole riparazioni, come cambio gomme, ricarica batteria, rifornimento.
  • Sconto del 10% sulla manodopera presso le officine italiane convenzionate con Allianz Global Assistance.
  • Mezzo per recupero difficoltoso del veicolo.
  • Possibilità di trasportare il veicolo presso l’officina più vicina.
  • Nel caso di una riparazione per cui è necessario un tempo di lavoro di almeno 36 ore si può usufruire del servizio di messa a disposizione di un autista che riporta l’auto presso la propria abitazione in tutto il territorio italiano.

In alcune situazioni può non essere possibile riprendere immediatamente il viaggio; l’assistenza stradale Telepass mette a disposizione la possibilità di scegliere tra diverse soluzioni che vanno dal pernottamento in albergo a tre stelle per due notti consecutive (sia in Italia che in Europa), l’uso di un’auto sostitutiva per tre giorni che possono arrivare a cinque se le officine si trovano in stato di fermo (ad esempio perché chiuse nei giorni festivi), oppure il servizio taxi per raggiungere la stazione ferroviaria, autobus o aeroportuale più vicina.

Una tutela particolarmente interessante è quella di un centralino medico telefonico con contatto immediato che permette di avere una consulenza sanitaria sia per interventi di tipo generico sia specialistico, con tanto di informazioni per quanto riguarda la reperibilità dei farmaci.

La tutela garantita dal soccorso stradale è, come si può vedere, molto di più di una semplice sicurezza per quanto riguarda il recupero del mezzo ma è un intervento capace di rispondere ai diversi bisogni che possono essere collegati a una situazione di emergenza. Per consentire anche a chi ha meno esperienza di circolare tranquillo.

Classificazione: 1 su 5.

Leggi anche:

Copyright © 2021 - Reddoak - P.IVA 08831060960