Esami Patente A: arriva l’obbligo del cronometro automatico

Anche le Motorizzazioni preferiscono sistemi smart ad alta precisione

Esami Patente A: obbligo cronometro automatico
Lunedì 10 giugno presso la Motorizzazione Civile di Brindisi, durante una dimostrazione sull’utilizzo del cronometro automatico moto, dirigenti, esaminatori ed istruttori di autoscuole e motorizzazioni sono rimasti positivamente stupiti da CronoFrame. Un sistema tecnologicamente avanzato che trasforma smartphone e tablet in cronometri automatici ad alta precisione grazie ad un software appositamente progettato, estremamente facile nel suo utilizzo.

La nuova normativa che renderà obbligatorio dal 1° Luglio l’utilizzo del cronometro automatico moto durante le prove d’esame per la patente categoria A1, A2 e A, porta scuole guida e motorizzazioni ad adeguarsi nel più breve tempo possibile.

Diverse motorizzazioni hanno già iniziato a testare i vari dispositivi presenti sul mercato e iniziano a farsi strada diverse opinioni sulla praticità degli strumenti da utilizzare, sulla precisione dei tempi di percorrenza rilevati e sulla semplicità d’utilizzo degli stessi.

Abbiamo avuto modo di incontrare la Dott.ssa Daniela Carlucci, Capo Sezione per l'Ufficio Motorizzazione di Brindisi, a cui abbiamo posto alcune domande in merito all’obbligo di utilizzo del cronometro automatico durante gli esami di patente moto. La Dott.ssa Carlucci ha gentilmente esposto il suo punto di vista dopo aver testato personalmente l’innovativo sistema di rilevamento dei tempi CronoFrame, confrontandolo con altri sistemi.

  1. Dal 1° Luglio diventerà obbligatorio l'utilizzo del cronometro automatico per lo svolgimento degli esami di patente A1, A2 e A. Secondo lei l'introduzione del cronometro automatico per il rilevamento dei tempi d'esame potrà portare dei benefici al candidato?

    Sì e no. Sicuramente sapere che i tempi di percorrenza siano cronometrati in maniera automatica porta i candidati, in particolare nella percorrenza della pista velocità, ad accelerare. Mentre mi sembra un ottimo metodo per la pista equilibrio e, oltre a dare uniformità al metodo di rilevamento, è garanzia di obiettività della valutazione dell’esame per la patente A.

  2. La tecnologia negli ultimi anni è stata d'aiuto agli allievi contribuendo a mettere su strada neopatentati più responsabili e sensibilizzando anche su particolari temi come la sicurezza stradale. L'introduzione di nuove tecnologie può portare a migliorare la prova d’esame?

    Certamente sì, anche se molti tra istruttori ed esaminatori sono poco “tecnologici” e le novità spaventano sempre. Per questo motivo stiamo valutando diversi sistemi di rilevazione automatica dei tempi durante l’esame in maniera da scegliere il sistema più snello e semplice da utilizzare.

  3. Oggi ha avuto modo di testare personalmente CronoFrame. Ritiene che abbia i requisiti e sia conforme allo svolgimento degli esami della patente A1, A2 e A?

    Sicuramente è conforme alla normativa in quanto CronoFrame rileva in maniera automatica e precisa i tempi garantendo la pubblicità della prova. Come le anticipavo molti istruttori ed esaminatori non sono molto propensi all’utilizzo della tecnologia e questo sistema risponde molto bene a ciò essendo semplice e snello da utilizzare, al contrario di quanto avviene con i sistemi che utilizzano fotocellule. Questi ultimi, infatti, richiedono il posizionamento delle fotocellule in maniera perfettamente allineata una di fronte all’altra affinché venga rilevato il passaggio della moto.   Sarebbe comunque opportuno effettuare una iniziale, seppur minima formazione.
Possiamo dunque desumere che, le motorizzazioni e le autoscuole sono alla ricerca di un sistema che rilevi in maniera esatta e precisa le tempistiche garantendo la pubblicità della prova, ma che sia allo stesso tempo semplice e snello da utilizzare e trasportare.

CronoFrame al momento è l’unico che riesce a rispondere a questi requisiti. È un innovativo sistema smart che consente di rilevare le tempistiche della moto durante gli esami di patente A1, A2 e A tramite un software per smartphone.

Risulta, inoltre, perfettamente conforme a quanto richiesto dalla normativa, garantendo la pubblicità della prova grazie alla fruibilità dei tempi sullo schermo del pc o del tablet, riuscendo anche a catturare e salvare in maniera automatica i fotogrammi di partenza e di arrivo della moto con il relativo orario. Inoltre, CronoFrame è semplice come avviare una chiamata dallo smartphone. La configurazione degli smartphone avviene solo la prima volta ed è guidata dalle istruzioni presenti all’interno dello stesso CronoFrame.

CronoFrame ha tenuto conto anche dell’ottimizzazione dei costi. Oltre ad essere il cronometro più smart ed innovativo per il rilevamento delle tempistiche durante gli esami, è anche il sistema con il più basso prezzo sul mercato grazie alla possibilità di utilizzare strumenti già in possesso. D’altra parte chi è che non ha uno smartphone e un tablet o pc?

Per approfondire e trovare maggiori informazioni il sito è www.cronoframe.it .

Esame Moto
Funzionamento Cronoframe
Supporto Cronoframe
Cronoframe
Cronometro Cronoframe
Funzionamento Cronoframe

Quiz e manuale patente sul tuo cellulare gratis