Registratore di cassa e scontrino elettronico: quali novità?

Con l’obbligo dello scontrino elettronico a partire dal 1° gennaio 2020, arriva il registratore di cassa telematico.

registratore di cassa scontrino elettronico

Il 2020, come previsto, ha portato con sé diverse novità a livello fiscale tra cui l’introduzione del registratore di cassa telematico e lo scontrino elettronico per tutte o quasi le attività commerciali. 

Lo scontrino elettronico è stato introdotto, al fianco della fatturazione elettronica, al fine di contrastare l’evasione fiscale e con esso si avrà la memorizzazione e la trasmissione dei corrispettivi giornalieri, potendo consultare immediatamente le vendite, l’IVA incassata e altro ancora. 

I soggetti coinvolti dal nuovo obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri (articolo 22 del DPR n. 633/1972), dovranno provvedere all’acquisto di un nuovo registratore di cassa telematici o all’adeguamento di quello già in possesso. Questi dispositivi dovranno rispettare regole e specifiche stabilite dall’Agenzia delle Entrate e dovranno garantire l’inalterabilità e la sicurezza dei dati relativi ai pagamenti, in contanti o con carta di debito o di credito, e trasmettere i dati fiscali raccolti. Si tratta di un’operazione complessa e ci saranno, dunque, 6 mesi per potersi adeguare. La data ultima per l’adeguamento al registratore di cassa telematico è, infatti, fissato al 30 giugno 2020.

A seconda di ciò che preferisce il consumatore, lo scontrino elettronico potrà essere stampato e consegnato oppure inviato digitalmente al cliente.    
Il consumatore, in questo modo, potrà visualizzare e recuperare online tutti gli scontrini elettronici a lui emessi. Potrà, inoltre, usare il documento come garanzia digitale sui prodotti acquistati e reperirli con facilità per la presentazione nella dichiarazione dei redditi per le detrazioni fiscali. 

Tra le novità introdotte dal Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio, con la diffusione dello scontrino elettronico, si gettano le basi per dare il via alla lotteria degli scontrini. A partire dal 1° luglio 2020, il consumatore potrà infatti richiedere il proprio codice lotteria sul sito dell’ Agenzia delle Entrate ed avere la possibilità di vincere diversi premi messi in palio durante l’anno. La partecipazione è facoltativa e per poter concorrere all’estrazione, sarà necessario comunicare il proprio codice al commerciante. Inoltre, chi effettuerà pagamenti con carte o bancomat avrà maggiori possibilità di vincita.

Per l’entrata in vigore dell’obbligo all’adeguamento telematico del proprio registratore di cassa, è stata stabilita una moratoria. A partire, infatti, dal primo gennaio 2020 e per i successivi 6 mesi, l’invio dei corrispettivi potrà essere effettuato entro il mese successivo dall’operazione commerciale, senza che ci siano sanzioni. Al termine dei sei mesi, il commerciante avrà solo 12 giorni di tempo dalla vendita.
Resta comunque l’obbligo, entro i termini ordinari, della liquidazione dell’IVA. 

Bonus Registratore Telematico Scontrino Elettronico

La norma prevede un’agevolazione tramite detrazione fiscale, fino all’esaurimento dei fondi, pari al 50% fino ad un massimo di 250 euro in caso di acquisto di registratori di cassa di nuova generazione o di 50 euro per la trasformazione di quelli già in possesso al fine di renderli idonei alla trasmissione dei corrispettivi.

Il credito potrà essere utilizzato tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, in compensazione con modello F24, a decorrere dalla prima liquidazione periodica dell’IVA successiva al mese in cui è stata registrata la fattura relativa all’acquisto o all’adattamento del registratore di cassa, con relativo pagamento tracciato.

Le modalità di fruizione del bonus sono state definite dal provvedimento del 28 febbraio 2019, mentre il codice tributo da inserire all’interno del modello F24 è stato istituito dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 33/2019

Scopri la Guida delle Agenzia delle Entrate sugli scontrini elettronici 

Spot Agenzia delle Entrate

Consulta l’Area Tematica dell’Agenzia delle Entrate

Lascia un commento