Revisione della patente… si o no?

Rientro a scuola anche per chi deve effettuare la Revisione della patente! La buona notizia è che se non avete perso tutti i punti del vostro tesserino rosa potete evitare di ripetere l’esame. Seguendo i corsi in autoscuola o godendo del bonus per buona condotta potrete recuperare i punti decurtati e tornare in pista. Scopriamo nel dettaglio come funziona.

Revisione della patente… si o no?
Determinate gravi violazioni del Codice della Strada, comportano, oltre alla sanzione amministrativa, la decurtazione dei punti della patente, in misura variabile e legata alla gravità delle violazioni commesse (articolo 126 bis).  Coloro i quali hanno perso alcuni o tutti i punti della patente, in seguito alle infrazioni del Codice Stradale, hanno diverse possibilità da scegliere per recuperare il punteggio iniziale e tornare a sorridere.

Il recupero punti della patente: la legge

Il sistema della patente a punti è definito dall’articolo 126 bis del Codice della Strada, ed è entrato in vigore a partire dal 1° luglio 2003. Il principio di base dell’articolo è che ogni licenza di guida ha a disposizione 20 punti di partenza. A questi, ogni due anni si aggiungono 2 punti patente, se non si commettono violazioni che ne comportino la decurtazione, fino ad arrivare ad un massimo di 30. In seguito alle diverse infrazioni del Codice Stradale è possibile perdere punteggio in modo variabile.

Come si perdono i punti sulla patente?

Come già detto, l’articolo 126-bis del Codice stradale si occupa della Patente a punti, chiarendo il comportamento che gli automobilisti devono tenere al volante. Lo stesso articolo si esprime in merito al conseguimento, mantenimento e recupero dei punti della patente. Secondo la gravità delle violazioni commesse, si possono perdere da 1 a 10 punti, se invece sono accertate più infrazioni contemporaneamente, al conducente del veicolo possono essere tolti al massimo 15 punti.

Punti sulla patente: le infrazioni

Secondo varie indagini dell’ACI le infrazioni del Codice stradale più frequenti riguardano la riduzione di:
  • punti patente cellulare;
  • punti patente senza cintura;
  • punti patente contromano;
  • punti patente con semaforo rosso;
  • punti patente corsia preferenziale;
  • punti patente eccesso velocità.
Come riportato sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nel caso in cui, tra le violazioni commesse, una comporta la sospensione della patente, il punteggio patente sarà azzerato totalmente.

Lo sapevate che… i punti della patente si recuperano!

Il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, sulla base della decurtazione dei punti patente, registrata dagli organi di polizia in seguito alle infrazioni rilevate, comunica l’avvenuta riduzione di punteggio con una lettera inviata al domicilio degli interessati. Secondo il comma 4, e purché il punteggio patente non sia pari a zero, l’automobilista coinvolto nella decurtazione del punteggio ha la possibilità di recuperare i punti patente scegliendo di seguire un corso di recupero presso un’autoscuola o attendendo con una condotta impeccabile, il recupero automatico degli stessi (derivante dalla buona condotta).

Buona condotta? Recupero automatico dei punti patente

Nel caso in cui il punteggio patente non sia stato azzerato, in seguito alle violazioni stradali commesse, ma sia inferiore a 20, è possibile ripristinare gratuitamente la quota iniziale dei punti grazie ad un bonus per buona condotta. I punti patente perduti possono infatti essere riacquisiti integralmente se nei due anni successivi alla decurtazione non si commettono altre infrazioni che ne comportino una sottrazione; indipendentemente dal numero di quelli decurtati.
Per i neopatentati le regole sono più rigide, nei primi tre anni di guida i punti sottratti sono il doppio dei punti previsti per ogni infrazione; ma nel caso di buona condotta è possibile recuperare sulla patente fino a 3 punti extra.

Saldo patente a zero punti… come rimediare?

Nel caso in cui l’automobilista commette un’infrazione di 5 punti e nei successivi 12 mesi altre due violazioni, di altri 5 punti ciascuna, è prevista la Revisione della patente di guida; come nel caso di perdita totale dei punti della patente. In entrambe le situazioni il Dipartimento per i Trasporti Terrestri invierà una comunicazione all’interessato, che dovrà sottoporsi all’accertamento entro 30 giorni dalla notifica.

Revisione tecnica della Patente di guida

Cos’è la revisione della patente? L’articolo 128 del Codice della Strada disciplina la Revisione della patente di guida, un provvedimento di natura cautelare che può essere adottato dalla Motorizzazione quando sorge il dubbio che il titolare di patente di guida non sia più in possesso dei requisiti fisici e psichici fissati, oppure dell’idoneità tecnica. Nel primo caso è disposta una visita medica presso la Commissione Medica Locale, nel secondo, legato spesso a violazioni del Codice Stradale, viene disposto un nuovo esame di teoria e guida.

Revisione patente: esame di idoneità tecnica.

Essere in Revisione Patente obbliga l’automobilista a “rivedere” la propria idoneità alla guida, ovvero è necessario sostenere nuovamente l’esame teorico dei quiz e quello di guida pratica. Il controllo dell’idoneità tecnica della patente di guida verifica che l’automobilista abbia ancora le capacità tecniche comprovate dalla patente, attraverso le due prove d’esame. Il conducente titolare di Patente in Revisione, dopo aver superato la prova teorica, dovrà sostenere l’esame di guida; l’esito negativo della prima comporta la non ammissione al secondo e la revoca della patente. L’esito negativo della prova pratica comporta invece la revoca della patente di guida.

Rifare la patente non è mai stato così semplice!

Chi ha la patente in revisione, per poter recuperare i punti perduti in seguito alle violazioni stradali, deve ripetere l’esame patente. Per superare nuovamente la prova teorica occorre ripassare la teoria e le regole del Codice della Strada. Noi di Guida e Vai vi consigliamo di consultare il nostro manuale patente online, utilizzando per gli esercizi la nostra app quiz patente almeno una volta al giorno.

Rifare la patente in modo facile e veloce con Guida e Vai!

Se dovete affrontare la Revisione patente, affidatevi a noi! Il Manuale Patente completo vi consentirà di ripassare esclusivamente la teoria degli argomenti che troverete nei nuovi quiz per l’esame delle patenti A e B. L’applicazione Quiz Patente Online vi farà invece esercitare al meglio sui quiz ministeriali aggiornati costantemente, ridandovi tutta la grinta necessaria per la nuova prova.


Leggi anche Come fare la revisione della patente

Marilena Locorotondo

Graphic Designer e Web Content Editor. Esperta di comunicazione e blogger per passione. Ama viaggiare, leggere e visitare musei d'arte.
Segue con interesse ed entusiasmo il settore automotive e tutte le ultime novità dal mondo delle autoscuole e della patente.

Quiz e manuale patente sul tuo cellulare gratis