Pneumatici invernali e catene da neve: chi, quando, dove e perché?

Tutto ciò che occorre sapere sull’obbligo di montare gomme invernali o di avere a bordo catene da neve.

Pneumatici invernali e catene da neve: chi, quando, dove e perché?
Con l’arrivo del periodo invernale ogni anno si ripropongono i dubbi e/o le incertezze riguardanti l’obbligo di usare pneumatici invernali o catene da neve. Secondo la direttiva del Ministero dei Trasporti del 13 gennaio 2013, nelle situazioni in cui risulti necessario per ragioni di sicurezza, vi è l’obbligo di utilizzare, ovvero di avere a bordo, mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio.

Pneumatici invernali o catene da neve

E’ più indicato montare pneumatici invernali o avere a bordo catene da neve? Questo increscioso dubbio attanaglia i neopatentati come un po’ tutti, ma è utile sapere che per la legge vanno bene entrambe le soluzioni. La normativa prevede, infatti, che si debba essere in possesso di adeguati dispositivi anti-sdrucciolevoli o utilizzare apposite gomme termiche; ciò vuol dire che è sufficiente anche avere nel bagagliaio dell’auto le catene da neve. Inoltre, la Direttiva in argomento, precisa che i mezzi antisdrucciolevoli (catene) devono essere montati almeno sulle ruote degli assi motori; nel caso d’impiego di pneumatici invernali sui veicoli delle categorie M1 e N1, ne raccomanda l’installazione su tutte le ruote al fine di conseguire condizioni uniformi di aderenza sul fondo stradale.

Nello specifico, le gomme invernali si riconoscono dalla marcatura M+S (mud + snow), ovvero fango e neve, ed è posta sul fianco dello pneumatico stesso; tenendo presente che solo questa tipologia può essere considerata equivalente alle catene da neve omologate e a norma di legge. Questi pneumatici sono, infatti, i più adatti e sicuri in condizioni critiche di pioggia, ghiaccio e neve, poiché garantiscono spazi d’arresto brevi e buona tenuta di strada.

Quando montare gli pneumatici invernali

Secondo la già citata direttiva del 13 gennaio 2013, ogni anno, dal 15 novembre scatta l’obbligo di pneumatici da neve, da utilizzare fino al 15 aprile. Se le gomme invernali montate hanno il medesimo codice di velocità dell’equivalente estivo segnato sul libretto, non è previsto limite di utilizzo e possono essere usati in qualsiasi periodo dell’anno. Se il codice di velocità è inferiore, invece, devono inevitabilmente essere sostituiti entro il 15 maggio. La cosa fondamentale da sapere è che dai 7 gradi in giù, le coperture invernali consentono performance superiori a quelle delle equivalenti estive non solo in caso di neve, ma anche di pioggia.

Pneumatici “all season” si o no?

Oltre agli pneumatici da neve, rientrano nel gruppo degli pneumatici termici anche i copertoni quattro stagioni o ‘all season’, indicati con la dicitura M+S senza i due simboli su citati. Essi per legge sono considerati idonei alla marcia su neve e rappresentano un relativo compromesso tra gli pneumatici estivi e quelli invernali; sono, infatti, caratterizzati da un battistrada studiato appositamente per assicurare prestazioni superiori (a gomme puramente estive) nella marcia su fango o neve. Evidenziamo che queste gomme non garantiscono lo stesso livello di sicurezza delle gomme da neve propriamente dette; si tratta di pneumatici in grado di adeguarsi a tutte le situazioni, nel primo anno di vita ottengono i risultati migliori poi il decadimento è celere. Se il loro codice di velocità non è inferiore al codice sulla carta di circolazione, si possono usare anche fuori dal periodo di obbligo degli pneumatici invernali che terminerà il 15 aprile 2016.

Catene da neve per risparmiare

Per risparmiare, invece degli pneumatici invernali, molti scelgono le catene da neve da tenere a bordo e montare all’occorrenza. Il prezzo delle stesse è variabile e oscilla da 30 fino ad un massimo di 150 euro. Questa preferenza può però comportare degli svantaggi:
  • i dispositivi antisdrucciolevoli da tenere a bordo, ovvero le catene, devono essere compatibili con gli pneumatici del veicolo su cui devono essere installati e, in caso di impiego, devono essere seguite le istruzioni di installazione fornite dai costruttori del veicolo e del dispositivo;
  • su alcuni autoveicoli, non è previsto né possibile il montaggio di catene;
  • con le catene non si è in sicurezza in caso di pioggia, ghiaccio e freddo, poiché ovviamente non si circola sempre con le stesse montate.
Per quanto riguarda il montaggio catene da neve, per i neopatentati e/o per chi non è esperto, si consiglia di acquistare le stesse presso i rivenditori presenti nelle stazioni di servizio, poiché il personale è in grado di dare dei consigli e aiutare gli automobilisti a prendere le misure degli pneumatici per non sbagliare.

Come montare le catene da neve

La cosa più complicata delle catene da neve è proprio il montaggio, ma è bene sapere che bisogna montare le stesse sulle ruote motrici dell’automobile. Se si è in strada, sotto la neve, è necessario indossare il giubbetto di emergenza rifrangente e dei guanti che isolino dal freddo. Dopo aver srotolato la catena, dai grovigli accumulatisi, bisogna prendere la sua parte rigida e farla passare dietro la ruota, nella parte interna, bloccando i due fermi del cerchio di sostegno interno della catena. In seguito è necessario sistemare, agganciandole tra di loro, le varie maglie della stessa, tirando l’apposito ‘cavo di serraggio’ per stringerle sullo pneumatico. Per capire se il montaggio è avvenuto correttamente, è utile avanzare di qualche metro, molto lentamente, per evitare danneggiamenti dell’auto, stringendo ancora una volta il sistema per avere la massima sicurezza.

Su quali veicoli vige l’obbligo di catene da neve o pneumatici invernali?

L’obbligo di utilizzare pneumatici invernali o catene da neve si estende a tutti i veicoli a motore a quattro o più ruote, per il Codice della Strada non è sufficiente avere la vettura a trazione integrale; pertanto, nel periodo 15 novembre - 15 Aprile, anche autoveicoli con quattro ruote motrici a trazione integrale come SUV, Fuoristrada, Jeep e auto tipo Panda 4X4, devono essere dotati degli pneumatici invernali o dei mezzi antisdrucciolevoli (catene). Moto e ciclomotori invece sono esonerati da questi obblighi, anche se questi veicoli non possono circolare in caso di neve o ghiaccio.

Multe e sanzioni per chi non ha gomme invernali o catene da neve a bordo

Il mancato rispetto della normativa è punito con multe e sanzioni che variano in base al tipo di strada sul quale si è trovati a circolare fuori norma. In caso di controlli da parte delle Forze dell’Ordine, se si è sprovvisti di catene o gomme invernali nel periodo in cui il loro utilizzo è obbligatorio, è possibile essere soggetti a sanzioni pecuniarie a partire da 80 € fino ad un massimo di 318 € (art. 6 comma 14 Codice della Strada); con la possibile decurtazione di ben tre punti sulla patente. Si è soggetti a multe anche in caso di pneumatici termici che non rispettino, i codici di velocità minimi, segnati sulla carta di circolazione.

Obbligo di pneumatici invernali o catene da neve: su quali strade?

A partire da novembre, tutti i tratti autostradali più esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio, vige l’obbligo di montare pneumatici da neve o avere le catene a bordo, sulla base delle ordinanze che possono essere emesse da ‘Autostrade per l’Italia’ o dagli ‘Enti proprietari delle strade’ (es. Stato, regioni, provincie, comuni). Tale obbligo è reso noto attraverso segnali stradali collocati lungo i tratti autostradali e le stazioni di ingresso interessate dalle ordinanze. L’obbligo di circolare con pneumatici invernali o catene da neve nei tratti non autostradali è a discrezione del Comune che lo richiede, ma è noto che un adeguato equipaggiamento consente di affrontare in tutta sicurezza le fasi di maltempo, specie quelle caratterizzate da intense precipitazione nevose. Per sapere con precisione su quali strade vale tale imposizione ci si deve rifare alle ordinanze degli enti locali, conviene quindi sempre informarsi adeguatamente ed equipaggiare la propria autovettura. Attualmente solo in Basilicata e Sardegna non ci sono obblighi. Come già rilevato, chi non si adopererà rischia di incorrere in sanzioni pecuniarie onerose.

E’ possibile tenere anche in estate le gomme termiche?

Non esiste nessun obbligo allo smontaggio degli pneumatici invernali, ma ci sono vari motivi per i quali è auspicabile farlo. In primo luogo per questioni di sicurezza, poiché le gomme invernali hanno prestazione inferiori in termini di tenuta e trazione, su superfici asciutte come sul bagnato. Inoltre bisogna considerare l’usura che gli pneumatici termici hanno se sottoposti alle temperature elevate dell’estate, soprattutto nelle regioni del Sud Italia dove il termometro tocca spesso i 40 gradi. Il consumo della gomma è effettivamente più veloce, con tutte le conseguenze economiche che ciò implica per gli automobilisti. In più, è utile sapere che gli pneumatici da neve incidono negativamente sulle performance della vettura, generando un ulteriore aumento nei consumi.

Marilena Locorotondo

Graphic Designer e Web Content Editor. Esperta di comunicazione e blogger per passione. Ama viaggiare, leggere e visitare musei d'arte.
Segue con interesse ed entusiasmo il settore automotive e tutte le ultime novità dal mondo delle autoscuole e della patente.

Quiz e manuale patente sul tuo cellulare gratis