MANUALE D’USO DELLA PATENTE B

Se pensate che con il tesserino rosa della patente b potete guidare solo automobili vi sbagliate di grosso. Ecco tutte le informazioni riguardo ai veicoli che è possibile guidare con tale documento.

Manuale d'uso della patente b
Decidere di prendere la patente è un passo importante per la vita di ognuno. Dopo aver superato l’esame della patente b avete a disposizione sulla vostra licenza di guida ben 20 punti di partenza, ai quali ogni due anni si aggiungono due punti patente; se non si commettono violazioni che ne comportino la decurtazione, fino ad un massimo di 30. Ma quali veicoli si possono guidare con questo documento?

Patente b: limiti di età

Per conseguire la patente B è necessario essere maggiorenni, tale tesserino rosa è valido per 10 anni fino ai 50 anni di età. In seguito, allo scadere di ogni decennio, occorre fare il rinnovo; per chi invece ha un’età compresa tra i 50 e i 70 anni, tale rinnovo va fatto ogni 5 anni e ogni 3 anni per chi ha superato i 70 anni fino agli 80 e dopo ogni 2 anni.

Quali veicoli si possono guidare con la patente b?

  • Autoveicoli: autovetture, autocarri, autocaravan;
  • Macchine agricole anche eccezionali;
  • Macchine operatrici eccetto quelle eccezionali;
  • Ciclomotori;
  • Motoveicoli: motociclo fino a 125 11KW solo in Italia; tricicli che superano i 15 kw per chi ha compiuto 21 anni e solo in Italia; qualsiasi tipo di quadri ciclo.

AUTOVEICOLI

Fanno parte della macrocategoria degli autoveicoli ammessi con la patente b ci sono: le autovetture (9 persone compreso conducente); gli autocarri fino a 3,5 tonnellate e gli autocaravan fino a 3,5 tonnellate;

Autovettura

Il principale e più comune degli autoveicoli che possono essere guidati con la patente b è l’automobile, con essa si può trainare un rimorchio non leggero e trasportare 9 persone compreso il conducente.

Gli autocarri

Anche gli autocarri possono essere guidati dai possessori di patente B, anche se essi devono avere una massa complessiva non superiore alle 3,5 tonnellate.

Autocaravan: i camper

I camper che hanno una massa complessiva non superiore alle 3,5 tonnellate possono essere guidati senza problemi da chi ha la patente B. Evidenziamo che esistono parecchi autocaravan, specialmente quelli con telaio per camion, che superano questo limite, dunque è bene informarsi accuratamente prima di mettersi al volante.

Limitazioni autoveicoli neopatentati

Come già riportato, nell’articolo sulle limitazioni dei neopatentati, ricordiamo che tutti i neopatentati che hanno conseguito la patente di guida dopo il 9 febbraio 2011, per il primo anno dal rilascio, non sono autorizzati alla guida di autoveicoli con una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW per tonnellata. Il rapporto peso/potenza del veicolo non deve quindi essere maggiore di tale valore (55 KW corrisponde a 75 CV). Nel caso di veicoli di categoria M1, ovvero delle classiche autovetture, si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW (95 CV).

Patente b: rimorchio leggero e rimorchio non leggero

Il “rimorchio” è un veicolo sprovvisto di motore, adibito ad essere trainato da autoveicoli equipaggiati con sistemi di traino. A tutti gli autoveicoli che è possibile guidare con la patente b possiamo legare un rimorchio leggero, solo se lo stesso non supera il peso della motrice e per il quale la somma del complesso veicolare non deve superare i 750 kg.
A tutti gli autoveicoli che è possibile guidare con la patente b possiamo attaccare un rimorchio non leggero per il quale la somma del complesso veicolare non deve superare le 3,5 tonnellate.

LA PATENTE B: MACCHINE AGRICOLE ANCHE ECCEZIONALI

Tutte le macchine agricole, tra cui trattori, mietitrebbiatrici, possono essere utilizzate con la patente B senza limitazioni di peso, quindi anche quelle eccezionali. Segnaliamo che invece è obbligatorio acquisire il patentino per guidare i trattori agricoli e forestali gommati e cingolati, per i sollevatori telescopici, i carri raccolta frutta e alcune tipologie di macchine movimento terra (escavatori idraulici e a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribaltabili a cingoli e pompe per calcestruzzo). E’ possibile ottenere questo documento, frequentando un corso di formazione tecnico-pratico completo (8 ore per trattori gommati, 13 per gommati e cingolati); sostenendo una prova di verifica finale per ottenere l’attestato di abilitazione. Per chi invece guida trattori e altre macchine agricole da almeno due anni: rimane comunque l’obbligo di un corso di aggiornamento (ferma la scadenza del 12 marzo 2017).

LE MACCHINE OPERATRICI NON ECCEZIONALI

Le macchine operatrici (macchine semoventi o trainate, a ruote o a cingoli, destinate ad operare su strada o nei cantieri, equipaggiate, eventualmente con speciali attrezzature) sono guidabili con la patente B solo se non eccezionali (con una massa complessiva non superiore a 3,5 tonnellate). Questi mezzi possono circolare su strada solo per il proprio trasferimento o per lo spostamento di cose connesse con il ciclo operativo della macchina stessa o del cantiere, nei limiti o con le modalità stabilite dal regolamento di esecuzione.

PATENTE B: I CICLOMOTORI

Con la patente b si possono guidare tutti i ciclomotori.

PATENTE B: I MOTOVEICOLI

Chi ha conseguito la patente B può guidare i seguenti motoveicoli: motocicli, tricicli e quadri cicli.

I motocicli

Chi ha conseguito la patente B prima dell’1 gennaio 1986 può guidare qualsiasi motociclo, chi l’ha conseguita tra l’1 gennaio 1986 e il 25 aprile 1988 può guidare qualsiasi motociclo in Italia mentre tutti gli altri possono condurre solo motocicli fino a 125 cc di cilindrata e con una potenza fino a 11 kW (15 CV).

I tricicli

I tricicli sono veicoli a tre ruote simmetriche (categoria L5e) muniti di un motore con cilindrata superiore a 50 cc se a combustione interna o aventi una velocità massima per costruzione superiore a 45 km/h. Quello che più conta è però la distanza tra le ruote gemellate, che non dev’essere inferiore a 46 cm: per intenderci il Piaggio MP3 LT soddisfa queste caratteristiche e può quindi essere guidato con la patente B indipendentemente dalla cilindrata mentre per gli MP3 “normali”, che hanno una carreggiata più stretta, ci vuole la patente A se hanno una cilindrata superiore a 125 cc.

I quadricicli

I quadricicli a motore sono veicoli a quattro ruote destinati al trasporto di cose con al massimo una persona oltre al conducente nella cabina di guida, ai trasporti specifici e per uso speciale, la cui massa a vuoto non superi le 0,55 tonnellate, con esclusione della massa delle batterie se a trazione elettrica capaci di sviluppare su strada orizzontale una velocità massima fino a 80 km/h.

Per saperne di più…

Vi ricordiamo che per sapere se si può guidare un determinato veicolo basta consultare la carta di circolazione. In caso di ulteriori dubbi potrete inserire la targa dello stesso sul portale del Ministero dei Trasporti , ottenendo le informazioni che si cercano, senza l’obbligo di iscriversi.

Marilena Locorotondo

Graphic Designer e Web Content Editor. Esperta di comunicazione e blogger per passione. Ama viaggiare, leggere e visitare musei d'arte.
Segue con interesse ed entusiasmo il settore automotive e tutte le ultime novità dal mondo delle autoscuole e della patente.

Quiz e manuale patente sul tuo cellulare gratis