Esame Patente di guida: ecco i nuovi quiz

Dal prossimo 1º giugno cambia l’esame teorico della patente. Ecco tutti i dettagli per non fare errori nei nuovi quiz, superando con successo la prova di teoria.

Esame Patente di guida: ecco i nuovi quiz
Rivoluzione nel mondo della patente, soprattutto per quanto riguarda l’esame teorico dei Quiz. Con la circolare del 21 gennaio 2016, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha provveduto ad aggiornare le banche dati, dalle quali vengono estratti i quesiti d’esame della patente. Il provvedimento legislativo ha introdotto 54 nuovi quiz, 26 a risposta vera e 28 a risposta falsa. Esse si baseranno sulla percezione dell’esaminato in materia di sicurezza stradale, valorizzando le prestazioni del conducente nelle situazioni di ansia e/o affaticamento dovuto a vari fattori o alterazioni delle emozioni.

Quando cambia l’esame patente

Tante sono le modifiche apportate per chi vuole prendere la patente, soprattutto per quanto riguarda la prova teorica dei quiz. Le nuove domande ministeriali, saranno introdotte il 1º Giugno 2016, aggiungendosi e integrandosi con i questionari dell’esame teorico per il conseguimento della patente di guida delle categorie A1, A2, A, B1, B e BE.

Quali tematiche nei nuovi quiz patente

54 nuove domande ministeriali, 26 a risposta vera e 28 a risposta falsa. I nuovi quesiti verteranno su varie tematiche, dalla sensibilizzazione del conducente nei confronti del pericolo che deriva dall’influenza di ansia e stress, alla condotta del veicolo in stato di alterazione psicofisica; quest’ultima dovuta ad un tasso alcolemico elevato o all’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope, spesso causa di incidenti stradali. Sarà inoltre valutata la prestazione del futuro automobilista quando si guida con in mano lo smartphone o altri dispositivi mobili.

Come cambia l’esame patente

Come già anticipato i 54 nuovi quesiti sono divisi in due grandi insiemi: 26 quiz prevedono risposta vera, i restanti 28 risposta falsa. Essi andranno ad ampliare i questionari relativi alla prova teorica per il conseguimento della patente dal mese di giugno 2016, interessando sia la patente A, che la patente B. Nella fattispecie l’esame teorico resta comunque lo stesso, poiché le domande che andranno a comporre il quiz per l’esame patente restano 40; sono invece aumentate le domande studiate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che completano ed arricchiscono a livello di contenuti il database dal quale sono estratte per essere sottoposte ai candidati.

I nuovi quiz a risposta vera per superare l’esame teoria patente

Per venirvi incontro abbiamo stilato per voi un elenco dei quiz a risposta vera che troverete nel nuovo esame patente:
  1. Distrarsi alla guida può causare incidenti stradali che possono comportare gravi conseguenze;
  2. Quando si attraversa un incrocio è necessario mantenere la massima concentrazione alla guida;
  3. E’ pericoloso, durante la guida, distogliere lo sguardo dalla strada, anche per pochi millisecondi;
  4. Per prevenire il rischio d’incidenti, il conducente dovrà valutare attentamente il comportamento degli altri utenti della strada;
  5. Durante la guida, la percezione di un pericolo e la conseguente reazione del conducente sono influenzate dalle condizioni ambientali;
  6. L’ansia può ridurre la capacità di prestare attenzione ai pericoli;
  7. Un conducente deve considerare che non sempre è in grado di valutare correttamente le proprie capacità di guida;
  8. Quando si è alla guida, la capacità di attenzione può essere influenzata anche dall’ascolto di musica a volume molto alto;
  9. Parlare animosamente con altre persone a bordo del veicolo può influenzare negativamente il comportamento di guida;
  10. Se non si è certi di attraversare in tutta sicurezza un incrocio, è necessario arrestarsi ed aspettare che transitino tutti i veicoli con cui vi può essere un pericolo di collisione;
  11. La presenza di passeggeri che schiamazzano a bordo del veicolo può influenzare la concentrazione del conducente;
  12. Durante la guida il conducente deve prestare attenzione, sia agli utenti che si trovano davanti al proprio veicolo, sia a coloro che si trovano ai bordi della strada;
  13. Concentrare la propria attenzione sulle indicazioni del navigatore satellitare può rappresentare un elemento di distrazione alla guida;
  14. Il conducente non deve mai sopravvalutare la propria abilità di guida;
  15. Le norme di circolazione sono stabilite per garantire una maggior sicurezza di guida per tutti gli utenti della strada;
  16. Il rispetto delle norme di circolazione permette di limitare i rischi connessi alla guida di tutti i veicoli, sia di quelli a motore, sia di quelli che ne sono privi;
  17. Il rispetto delle norme permette di limitare l’intralcio alla circolazione;
  18. Utilizzare il cellulare alla guida è pericoloso perché riduce l’attenzione alla strada;
  19. Utilizzare il cellulare alla guida, anche se con impianto viva-voce, può ridurre l’attenzione alla strada;
  20. La distrazione durante la guida è una delle principali cause d’incidenti stradali;
  21. L’attenzione alla guida diminuisce quando si è affaticati;
  22. Impostare il navigatore satellitare mentre si guida riduce l’attenzione alla strada;
  23. Si può “allenare” l’attenzione alla guida;
  24. I nostri sensi non riescono a cogliere tutti gli stimoli presenti nell’ambiente;
  25. Le emozioni influenzano la nostra attenzione;
  26. A volte ci si espone a situazioni più rischiose di quelle che si è in grado di gestire.

I nuovi quiz a risposta falsa

Ecco quali quiz a risposta falsa sarà possibile trovare nel nuovo esame patente teorico:
  1. Il conducente può distogliere lo sguardo dalla strada quando ritiene che non ci sia pericolo imminente d’incidente;
  2. In prossimità di un incrocio un conducente può arrestarsi e, mentre attende il passaggio di altri veicoli, può inviare un rapido messaggio con il cellulare;
  3. Il conducente che intende passare per primo in un incrocio deve sopraggiungervi più velocemente;
  4. Durante la guida, qualora il conducente ritenga non vi sia pericolo imminente, può comporre un numero di telefono con il cellulare, senza fermarsi;
  5. Il comportamento degli altri utenti della strada è ininfluente per una guida sicura;
  6. Il conducente può non tenere conto del comportamento degli altri utenti della strada, se questi ultimi non rispettano le regole del codice della strada;
  7. Durante la guida, la percezione di un pericolo e la conseguente reazione del conducente non sono influenzate dalle condizioni ambientali;
  8. Un conducente deve sempre sottostimare le situazioni di pericolo per non farsi travolgere dall’ansia durante la guida;
  9. Il conducente deve accogliere gli inviti dei passeggeri a guidare più velocemente;
  10. Il conducente deve concentrarsi prevalentemente sul tratto di strada non superiore a 3 metri antistante il suo veicolo;
  11. Mentre il veicolo è in marcia, il conducente può programmare il navigatore in qualsiasi momento;
  12. Lo specchio retrovisore posto sul lato destro del veicolo deve essere utilizzato solo da conducenti esperti;
  13. Gli specchi retrovisori devono essere regolati mentre il veicolo è in movimento;
  14. Il rispetto delle norme di circolazione è importante solo se la loro violazione comporta una sanzione economica elevata;
  15. Il rispetto delle norme di circolazione è importante per gli utenti deboli, ma non per i conducenti degli autoveicoli;
  16. Il rispetto delle norme di circolazione è importante quando il traffico è molto intenso, ma non quando si è in condizioni di circolazione scorrevole;
  17. Il divieto di sorpasso può non essere osservato se si è in coda dietro a un veicolo lento da più di 10 minuti e si ritiene di poter sorpassare senza pericoli;
  18. Il rispetto della posizione sulla carreggiata è una norma secondaria che può, se del caso, non essere osservata;
  19. L’attenzione alla guida è importante solo quando si compiono manovre pericolose quali, ad esempio, un sorpasso;
  20. Bere un liquore ad alta gradazione alcolica permette di migliorare l’attenzione dopo circa 10 minuti dall’ingestione;
  21. Sintonizzare manualmente l’autoradio non comporta perdita di attenzione alla strada, perché è un compito che si è abituati a svolgere;
  22. Se si è stato di ebbrezza lieve, si riesce a guidare comunque in sicurezza;
  23. La quantità di attenzione che si può prestare alla strada mentre si guida è illimitata;
  24. Con 0,5 grammi per litro di alcool nel sangue si riesce a concentrarsi meglio;
  25. I nostri sensi riescono a cogliere tutti gli stimoli presenti nell’ambiente;
  26. I nostri sensi sono in grado di percepire stimoli di qualunque intensità;
  27. In condizioni di traffico intenso lo stress può aiutare il conducente a mantenersi vigile;
  28. L’udito non è un senso importante quando si guida.

Come prepararsi al nuovo esame patente

Le novità presentate non cambiano molto la preparazione dell’esame patente. Abbandonate ansie e timori armandovi invece di volontà e ottimismo, valutando bene se prendere la patente in Autoscuola o prepararvi all’esame da privatista. Procuratevi il manuale patente di guida cartaceo o scaricate e/o consultate il nostro manuale patente online, un valido aiuto per aiutarvi a preparare e superare brillantemente i quiz della patente, studiando in modo approfondito ogni argomento. Alla preparazione teorica è utile associare quotidianamente una buona dose di esercitazioni sui quiz patente, che è possibile trovare scaricando la nostra app Quiz Patente + o registrandosi sul sito in qualunque momento. Quando si è completato il percorso di studio e le esercitazioni sui quiz, è infine importante svolgere le simulazioni d’esame, riprovando nuovamente tutti i quiz e ripassando sul manuale gli argomenti incerti. Ricordate che le regole d’oro da seguire sono solo due: costanza e regolarità.

La sicurezza stradale al centro del nuovo esame dei quiz

l mondo della patente cambia per rompere un circolo vizioso di abusi e violazioni del Codice Stradale che minano alla sicurezza della collettività. Le variazioni sull’esame patente puntano ad avviare una presa di coscienza da parte del futuro automobilista delle molteplici distrazioni, consce e inconsce, che si possono manifestare durante la guida e che molto spesso sono causa d’incidenti stradali devastanti.

Chi vuole prendere la patente ha il diritto e il dovere di essere responsabile e coscienzioso al volante: prepararsi all’esame dei quiz con questa consapevolezza aiuta sia nella prova teorica che in quella pratica, restituendo al futuro automobilista padronanza del mezzo e sicurezza.

Marilena Locorotondo

Graphic Designer e Web Content Editor. Esperta di comunicazione e blogger per passione. Ama viaggiare, leggere e visitare musei d'arte.
Segue con interesse ed entusiasmo il settore automotive e tutte le ultime novità dal mondo delle autoscuole e della patente.

Quiz e manuale patente sul tuo cellulare gratis