Auto: quanto mi costi?

Quante auto si vendono oggi in Italia e quali altre soluzioni esistono per chi non volesse acquistarla? Quanto costa possedere, mantenere e manutenere un’auto in media ogni anno? Vediamole insieme

Quanto costa avere un'auto
Nel 2017 le immatricolazioni di auto nuove in Italia hanno sfiorato i 2 milioni di vetture e hanno visto l’Italia al quarto posto per volumi di vendita. Il primo trimestre 2018 ha invece registrato un calo dell’1,55%, con un totale di circa 574.130 vetture consegnate, rispetto al periodo gennaio-marzo dell’anno scorso in cui ne furono immatricolate 583.162. Anche per il mercato dell’usato non è andata meglio con 1.185.464 trasferimenti di proprietà di auto usate registrati, con una riduzione del 5,03% rispetto allo stesso periodo nel 2017, in cui se ne registrarono 1.248.243.

Interessante anche il calo del numero delle auto a diesel con un -9%, a fronte invece di una crescita di circa il 28% del mercato dell’ibrido, del 38% delle auto elettriche e del 31% delle vetture a metano, come riportato da UNRAE.

Un altro settore automobilistico che nel 2017 ha continuato a crescere è stato quello del noleggio auto a lungo termine (long rent) con un +18,82%, grazie anche al traino del comparto flotte aziendali. Un trend di crescita che si registra in Italia ormai da 4 anni consecutivi e anche per il 2018 secondo i dati di Dataforce si attendono dati positivi. Nel mese di marzo si è avuto l’11,4% delle immatricolazioni in più rispetto allo stesso mese del 2017.

Certo questi dati non bastano per parlare di crisi di un comparto, ma fanno sicuramente riflettere. Oggi, infatti, possedere un’automobile rappresenta un costo molto elevato, soprattutto se parliamo di famiglie in cui probabilmente sono necessarie almeno 2 vetture.

Secondo i dati qui raccolti dal Centro Studi Promotor, si stima che nel 2017 gli automobilisti italiani abbiano speso quasi 54 miliardi di euro per fare benzina (+1,3%). Il dato riflette sicuramente l’aumento del prezzo medio alla sia per la benzina (+1,36%) che per il gasolio (+2,93%). A questi costi vanno aggiunti:
  • quasi 50 miliardi per l’acquisto delle auto;
  • 13,5 miliardi per l’RC Auto;
  • 41,6 miliardi di euro per spese di manutenzione, revisione, cambio gomme e riparazione;
  • 6 miliardi di bollo auto.

Per un totale di 164 miliardi di euro spesi in un solo anno dagli italiani per le loro autovetture.

Dividendo il valore di queste spese per i 37,3 milioni di veicoli presenti sul territorio, il costo pro capite all’anno è di circa 4.400 euro. Naturalmente questi costi variano non solo in base alla tipologia di auto che si possiede, ai costi di mantenimento, ma anche alla città di residenza, alle diverse tariffe di RC Auto e soprattutto al suo effettivo utilizzo; ci sono infatti Regioni in cui i cittadini preferiscono all’auto altri mezzi di trasporto come biciclette, metro, autobus o car sharing e naturalmente il costo di benzina e mantenimento scende.

Ad ogni modo rappresentano sempre costi molto elevati se si prende in considerazione il fatto che in una famiglia possano esserci anche 2 o più auto a seconda dei suoi componenti e delle relative esigenze di spostamento (lontananza dal lavoro o necessità di spostarsi con frequenza, distanza dal luogo di studi, etc.).

Per questo motivo in molti stanno iniziando a preferire il noleggio auto a lungo termine e le aziende del settore propongono soluzioni interessanti come il noleggio auto per neopatentati che permette di ottenere un rimborso quasi totale del costo della patente a fronte del noleggio di una vettura e include i costi assicurativi, di manutenzione e usura. Per saperne di più, scoprire come funziona e come accedere a questa possibilità clicca qui.

Quiz e manuale patente sul tuo cellulare gratis